giovedì 5 luglio 2012

Incidente di Fukushima: indice dei post e link utili

Ad oltre un anno di distanza dall'11 marzo 2011 e' tempo di apportare qualche piccolo cambiamento al layout del blog: andranno a scomparire alcuni link sul lato sinistro della pagina e verranno inglobati in questo post, assieme all'indice degli articoli piu' significativi che abbiamo pubblicato, nonche' ad alcune risorse web che possono essere d'aiuto a chi cerca informazioni o vuole capire qualcosa di piu' sugli sviluppi della crisi della centrale di Fukushima e sulle sue reali conseguenze, al netto del vouyeurismo giornalistico che ha spesso ignorato i dati tecnici privilegiando il mero sensazionalismo. Un sentito ringraziamento va all'opera informativa e divulgativa portata avanti dagli amici di Unico-lab.

Risorse web e informazioni utili

A cura di Unico-lab
 

Il database in lingua italiana dei controlli alimentari in Giappone portati avanti dal ministero della Salute, Lavoro e Welfare (MHLW), una raccolta ordinata basata sui bollettini ufficiali. Spiegazione del funzionamento e dei risultati qui, inoltre non perdetevi gli approfondimenti settimanali sul blog!
A cura di Unico-lab


Tutte le misurazioni dei principali parametri tecnici dei reattori incidentati e delle piscine del combustibile esausto di Fukushima Daiichi costantemente aggiornati: temperatura e portata dell'acqua, portata di azoto nel PCV, pressione PCV, concentrazione di Xenon-135.
A cura di Giappopazzie e Unico-lab
su base dati CTBTO



Le misurazioni della concentrazione di contaminanti in atmosfera dalla stazione di monitoraggio ambientale di Takasaki, parte del network internazionale dell'Organizzazione per il rispetto del trattato sulla messa al bando dei test nucleari. In occasione dell'incidende a Fukushima Daiichi sono stati messi a disposizione i suoi sensibilissimi strumenti di misura e sono stati periodicamente resi pubblici i dati sui radioisotopi misurabili.
A cura del Research Center for Nuclear Physics dell'Universita di Osaka




Simulazione del decremento naturale della dose aerea durante un periodo 5 anni (necessita del plugin di Google Earth).


Raccolta di tutti i principali dati ambientali rilevati (pagina solo in giapponese)
Al disclaimer premere il tasto di sinistra (同意する, accetto).
- 航空機モニタリング結果 (secondo menu' dall'alto) per i risultati dei rilievi aerei di dose e deposizione al suolo di Cs134/137
 

Gli approfondimenti tecnici di Giappopazzie

Serie hardcore:
Post tecnico No.1: Tutto il giro dell'acqua a Fukushima
Post tecnico No.2: Quanta acqua ci sta nel contimento di un reattore di Fukushima?
Post tecnico No.3: a proposito dei generatori diesel di emergenza
Post tecnico No.4: approfondimento sulla struttura del R3 
Post tecnico No.5: misteri e complotti?

Crisi energetica nel Kanto e Tohoku
La produzione di energia elettrica in Giappone - parte 1
La produzione di energia elettrica in Giappone - parte2 (in lavorazione)

Serie divulgativa:
Il Fatto Quotidiano e l'intervista all'Ing. Paolo Ruffatti
L'Ing. Ruffatti risponde
BUFALE TERREMOTO E NUCLEARE !! 
Vogliamo e pretendiamo "la testa" di Visetti

La ricorstruzione 3D del reattore 3



Altri approfondimenti utili

Il rapporto preliminare WHO su Fukushima

Intervista di Unico lab a Sergio Manera, fisico ed Esperto Qualificato al LENA (Universita di Pavia) sul rapporto preliminare dell'Organizzazione Mondiale della Sanita (OMS/WHO) circa le dosi di radiazioni ionizzanti stimate alla popolazione Giapponese a seguito dell'incidente di Fukushima Daiichi.

Come si forma un hotspot (o un microspot)?

Grafica: Yomiuri Shimbun

Il caso di Kashiwa (Chiba): l'acqua piovana dilava il terreno, affluendo in un canale di scolo. Durante questo processo i contaminanti, prima diffusi su di una ampia superficie si concentrano e possono trattenersi ed accumularsi assieme ai fanghi. Situazioni analoghe sono riscontrabili in tombini, grondaie e in tutti quei luoghi in cui si formano rigagnoli.


International symposium in Fukushima - Radiation and health risks

 
Video streaming by Ustream

Opening Addresses:
Introduction : Kenzo Kiikuni (Sasakawa Memorial Health Foundation, Japan) David L. Heymann (Chatham House Centre on Global Health Security, UK)

Speakers:
Yohei Sasakawa (The Nippon Foundation, Japan) Shin-ichi Kikuchi (Fukushima Medical University, Japan)

Video message by Margaret Chan (Director General, World Health Organization)

Keynote Speeches
The accident, the workers and the public Makoto Akashi ( National Institute of Radiological Sciences, Japan)

Altamente consigliato (specie ai giornalisti) 

Da 1:31:44 The recommendations of the International Commission on Radiological Protection vis-a-vis the Fukushima Dai-ichi NPP accident aftermath Abel Julio Gonzalez (International Commission on Radiological Protection; Autoridad Regulatoria Nuclear, Argentina)

---

2 commenti:

  1. molto bello e utile! grazie per i complimenti, ma è merito dei lettori, tanti provenienti da qua, se il lavoro di divulgazione ha avuto un minimo di successo.

    RispondiElimina
  2. mamoru_giappopazzie12 luglio 2012 21:41

    i complimenti li meritate tutti, dovrebbero darvi una medaglia per il lavoro che avete fatto.
    Almeno avro' la possibilita' di stringerti la mano di persona. =)

    RispondiElimina

I commenti sono liberi e senza moderazioni perciò in generali il commento passa in automatico ma potrà essere segato se:
-Spam
-Offensivo o sfondo sessuale
-OT

Si avvisano inoltre gli anonimi che anche a loro è permesso commentare ma in questo blog abbiamo un sistema gerarchico basato sui contributi nei contenuti. Un utente conosciuto e accreditato verrà trattato come un essere umano e avrà diritto a uscite anche antipatiche ma gli utenti nuovi e anonimi sono pregati di leggersi il blog prima di attaccarmi per un singolo post o una piccola serie. Nel caso degli anonimi essendo anonimi saranno considerati sempre dei nuovi arrivati. Il loro stato di anonimato li mette già nella condizione di essere considerati dei Troll. Avranno la loro possibilità di commentare ma nel caso risultino antipatici al sottoscritto verranno presi a pesci in faccia perché anonimi. Quindi suggerimento ai lettori nuovi arrivati, evitate l`anonimato basta un Nick mica altro e fatevi conoscere con dei contributi intelligenti allora le vostre parole saranno prese in considerazione anche quando mi attaccate.